Note Tecniche

AppIncontri nasce come progetto all’insegna dell’uso di tecnologie e prodotti Open Source.

Nella realizzazione del progetto infatti sono state utilizzate le seguenti tecnologie rigorosamente Open Source e rilasciate sotto licenza GPL.

WordPress

una piattaforma di editoria personale allo “stato dell’arte” che si focalizza sul’estetica, sugli standard web e sull’usabilità. WordPress è uno strumento che al tempo stesso è gratuito e senza prezzo per le sue infinite possibilità.

PHP

PHP (acronimo ricorsivo di “PHP: Hypertext Preprocessor”, preprocessore di ipertesti; originariamente acronimo di “Personal Home Page”[2]) è un linguaggio di programmazione interpretato, originariamente concepito per la programmazione di pagine web dinamiche. L’interprete PHP è un Free and Open Source Software (ma la sua licenza è incompatibile con la GNU General Public License).
Attualmente è principalmente utilizzato per sviluppare applicazioni web lato server, ma può essere usato anche per scrivere script a riga di comando o applicazioni stand-alone con interfaccia grafica.

MySQL

MySQL è il database open-source per il Web più diffuso a livello mondiale. È veloce, affidabile e facile da utilizzare. MySQL può essere eseguito su una vasta gamma di piattaforme.

Il database MySQL® è diventato il database open source più conosciuto al mondo grazie a prestazioni veloci, elevata affidabilità e facilità d’uso. È utilizzato in ogni continente, anche in Antartide, da singoli sviluppatori Web e da molte delle aziende più grandi e in più rapida espansione del mondo, tra cui leader di settore come Yahoo!, Google, Alcatel-Lucent, Nokia, YouTube e Zappos.com., per risparmiare tempo e denaro potenziando siti Web con volumi d’accesso elevatissimi, sistemi business-critical e pacchetti di soluzioni software.

MySQL non è soltanto il database open source più famoso al mondo. È diventato anche il database utilizzato per una nuova generazione di applicazioni basate sullo stack LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP / Perl / Python).

JQuery

jQuery è una libreria di funzioni (framework) Javascript, cross-browser per le applicazioni web, che si propone come obiettivo quello di semplificare la programmazione lato client delle pagine HTML.
Pubblicato, per la prima volta il 22 agosto 2005 da John Resig, ha raggiunto la versione 1 (stabile) il 26 agosto dell’anno successivo.
Tramite l’uso della libreria jQuery è possibile, con poche righe di codice, effettuare svariate operazioni, come ad esempio ottenere l’altezza di un elemento, o farlo scomparire con effetto dissolvenza.
Anche la gestione degli eventi è completamente standardizzata, automatica; stessa cosa per quanto riguarda l’utilizzo di AJAX, in quanto sono presenti alcune funzioni molto utili e veloci che si occupano di istanziare i giusti oggetti ed effettuare la connessione e l’invio dei dati.

JQuery UI

jQuery UI è una libreria open source di plug-in basata sulla libreria JavaScript JQuery. Ogni componente è costruito secondo l’architettura di JQuery ed è completamente personalizzabile. Fornisce interazioni ed animazioni, effetti avanzati e widget.

Apache

Apache HTTP Server, o più comunemente Apache (IPA pronuncia: /aˈpætʃiː/), è il nome dato alla piattaforma server Web modulare più diffusa (ma anche al gruppo di lavoro open source che ha creato, sviluppato e aggiornato il software server), in grado di operare su una grande varietà di sistemi operativi, tra cui UNIX/Linux, Microsoft e OpenVMS
Apache è un software che realizza le funzioni di trasporto delle informazioni, di internetwork e di collegamento, ha il vantaggio di offrire anche funzioni di controllo per la sicurezza come quelli che compie il proxy.

CentOS

CentOS (acronimo di Community enterprise Operating System) è un sistema operativo concepito per fornire una piattaforma di classe enterprise per chiunque intenda utilizzare GNU/Linux per usi professionali. Si tratta di una distribuzione Linux che deriva da Red Hat Enterprise Linux con cui cerca di essere completamente compatibile.

Red Hat Enterprise Linux è composta interamente da software libero, ma è resa disponibile in una forma usabile (come CD-ROM di binari) solo a pagamento. Come richiesto dalla GNU General Public License e dalle altre licenze, tutto il codice sorgente è reso disponibile pubblicamente dalla Red Hat.[3] Gli sviluppatori di CentOS usano questo codice per creare un prodotto molto simile a Red Hat Enterprise Linux rendendolo disponibile gratuitamente per il download e l’uso, senza però il supporto offerto da Red Hat.
Sostanzialmente la differenza tra Red Hat e CentOS risiede principalmente nell’assenza di assistenza tecnica – attributo principale della motivazione di un pagamento economico – e il cambio del logo, dato che Red Hat è un marchio registrato. Altre differenze risiedono nella garanzia, dato che le applicazioni finali eseguibili vengono prodotte utilizzando parametri diversi da come indicato dalla Red Hat. Esistono anche altre distribuzioni derivate dal codice sorgente di Red Hat.